Marzo 2021 - Volume XL - numero 3

Medico e Bambino


L'esperienza che insegna

Quando la febbre non ha una chiara localizzazione: pensa anche alla nefrite focale acuta

Alice Falcioni1,2, Angela Troisi1, Luca Casadio1, Antonio Chiaravalloti3, Maria Teresa Minguzzi3, Federico Marchetti1

1UOC di Pediatria e Neonatologia, Ospedale di Ravenna, AUSL della Romagna
2Scuola di Specializzazione in Pediatria, Università di Ferrara
3UOC di Radiodiagnostica, Ospedale di Ravenna, AUSL della Romagna

Indirizzo per corrispondenza: federico.marchetti@auslromagna.it

When fever does not have a clear location: think about acute lobar nephronia

Key words: Acute lobar nephronia, Diagnosis, Magnetic resonance imaging, Case report

Acute lobar nephronia (ALN) is a non-suppurative focal form of acute bacterial infection, generally affecting one or more renal lobules. In the spectrum of upper urinary tract infection ALN is consid-ered a midpoint between uncomplicated pyelonephritis and intrarenal abscess. This condition may be difficult to recognize due to the lack of specific symptoms and laboratory findings. The reported incidence of ALN has increased as a result of advancements in non-invasive imaging techniques such as renal ultrasonography. Computed tomography scanning is the diagnostic gold standard for ALN, but magnetic resonance imagining (MRI) should be considered to limit irradiation and be-cause of its high sensitivity in detecting inflammatory changes in the renal parenchyma. The diag-nosis is relevant since initial intravenous antibiotic therapy and overall length of treatment, usually 3 weeks, are longer respect to those for uncomplicated acute pyelonephritis. The present paper de-scribes the case of a 4-year-old girl with septic fever, sick appearance, elevation of inflammatory indexes with negative blood and urine cultures and non-specific abdominal ultrasonography in which a detailed evaluation of MRI led to the diagnosis of acute lobar nephronia.

La nefrite focale acuta (NFA) è una forma focale non suppurativa di infezione batterica acuta, che generalmente colpisce uno o più lobuli renali. Nello spettro delle infezioni delle vie urinarie superiori, l'NFA è considerata un punto medio tra la pielonefrite non complicata e l'ascesso intrarenale. Questa condizione può essere difficile da riconoscere a causa della mancanza di sintomi specifici e risultati di laboratorio. L'incidenza riportata di NFA è aumentata a seguito dei progressi nelle tecniche di imaging non invasive come l'ecografia renale. La tomografia computerizzata è il gold standard diagnostico per l'NFA, ma la risonanza magnetica per immagini (MRI) dovrebbe essere considerata per limitare l'irradiazione e per la sua elevata sensibilità nel rilevare i cambiamenti infiammatori nel parenchima renale. La diagnosi è rilevante poiché la terapia antibiotica per via endovenosa iniziale e la durata complessiva del trattamento, di solito 3 settimane, sono più lunghe rispetto a quelle per la pielonefrite acuta non complicata. Il presente articolo descrive il caso di una bambina di 4 anni con febbre settica, aspetto malato, aumento degli indici infiammatori con emocolture e urine negative ed ecografia addominale aspecifica in cui una valutazione dettagliata della risonanza magnetica ha portato alla diagnosi di nefrite focale acuta.

Vuoi citare questo contributo?

Falcioni A, Troisi A, Casadio L, Chiaravalloti A, Minguzzi MT, Marchetti F
Quando la febbre non ha una chiara localizzazione: pensa anche alla nefrite focale acuta
Medico e Bambino 2021;40(3):186-188 DOI: https://doi.org/10.53126/MEB40186


L'accesso è riservato agli abbonati alla rivista che si siano registrati.
Per accedere all'articolo in formato full text è necessario inserire username e password.
Puoi accedere all'articolo abbonandoti alla rivista (link). Per acquistare l'articolo contattare la redazione all'indirizzo redazione@medicoebambino.com.

Username
Password