Rivista di formazione e aggiornamento di pediatri e medici operanti sul territorio e in ospedale. Fondata nel 1982, in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

Su questo numero - Maggio 2022
Il primo dei due Casi contributivi riporta la storia di un bambino di 4 anni con pneumomediastino spontaneo secondario a una broncopolmonite virale. Lo pneumomediastino è caratterizzato dalla presenza di aria libera nel mediastino e può essere spontaneo o traumatico. Nel secondo si riporta il caso di un bambino di 8 anni e mezzo che ha sviluppato un’acidosi metabolica ipercloremica di origine renale, in sospetta nefrite tubulo-interstiziale acuta da piombo: l’avvelenamento da piombo è una tematica di sempre maggior rilievo in termini di salute pubblica. La popolazione pediatrica riceve ancora oggi troppe prescrizioni di antibiotici, spesso per “curare” infezioni virali.
Negli Appunti di terapia viene analizzato e commentato lo studio italiano condotto nell’ambito delle Cure primarie in diverse Regioni italiane che ha valutato il profilo di prescrizione degli antibiotici durante la pandemia da Covid-19.
Cosa ci insegnano i Casi indimenticabili? Nel paziente con anemia emolitica cronica con addominalgia bisogna sempre pensare alla colecistite e alle complicanze della litiasi biliare. La mini-pubertà è la fisiologica e transitoria attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-gonadi che può verificarsi in tutti i bambini sani di entrambi i sessi, ma nel nei casi di prematurità la mini-puberty risulta più pronunciata e duratura.
Nei Poster degli specializzandi: coartazione aortica, C3-glomerulopathy, Food Protein-Induced Enterocolitis Syndrome (FPIES) e per finire due casi esemplificativi che ci pongono a volte di fronte alla difficoltà di diagnosi differenziale tra una patologia organica e un disturbo da sintomi somatici/conversione o fittizio.