Rivista di formazione e aggiornamento di pediatri e medici operanti sul territorio e in ospedale. Fondata nel 1982, in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri

Su questo numero - Giugno 2021
Nell’ottica di una ottimizzazione della cura oncologica nei pazienti adolescenti o giovani adulti (AYA) rientra anche la fase dell’ascolto del paziente stesso come depositario di una storia. Nella Ricerca di questo mese si riporta l’esperienza di un incontro tra medici, psicologi, infermieri e pazienti AYA, divenuto momento di esplorazione e di raccolta delle testimonianze libere dei ragazzi: si sottolinea l’importanza, per i pazienti oncologici AYA, di esprimere le proprie riflessioni sugli argomenti riguardanti la salute e la qualità di vita.
La sindrome di Poland è un raro disordine congenito caratterizzato dall’agenesia del muscolo grande pettorale. Lo scopo del primo dei due Casi contributivi è quello di mostrare la fattibilità della diagnosi precoce e la sua utilità nell’impostazione di un appropriato follow-up. Nel secondo, il caso di una ragazzina di 13 anni che esegue una teleradiografia del cranio, per uno studio ortodontico, dove si evidenzia un’opacizzazione rotondeggiante simil-cistica a livello del seno mascellare destro: si tratta di un riscontro spesso occasionale di cisti mucose asintomatiche del seno mascellare.
La larva migrante cutanea è un’infestazione causata dalle larve di nematodi, il tragitto della migrazione è visibile sulla cute come un canalicolo di colore bruno-rossastro, di aspetto filiforme e tortuoso ben visibile nella Pediatria per immagini di questo mese.
Il linfoma di Burkitt (LB) rappresenta la forma più frequente di linfoma non-Hodgkin in età pediatrica. Si tratta di una neoplasia aggressiva, ma con ottima risposta al trattamento chemioterapico.
Nel Punto su... descriviamo il caso di una bambina di 5 anni con LB (esordito con un quadro di invaginazione intestinale), nell’iter diagnostico e terapeutico e nel vissuto del pediatra di famiglia, dell’oncologo pediatra e nel ricordo della famiglia. Nel Caso indimenticabile un’irritazione uvulare isolata da inalanti (cannabinoidi e cocaina).
Nei Poster degli specializzandi un’ingestione di corpo estraneo complicata e una sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi.